Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

Comune di Monsummano Terme Portale istituzionale dell'ente

CORONAVIRUS

L'Amministrazione Comunale mette in campo una nuova iniziativa per aiutare la comunità in questo momento di emergenza sanitaria, dando il via ad una raccolta fondi per fronteggiare l'emergenza epidemiologica in atto e da destinare alle famiglie che attualmente si trovano in maggiore difficoltà. Un'iniziativa nata anche dalle richieste dei cittadini che vogliono donare per aiutare la propria comunità. Chi vuole dare un contributo può farlo attraverso bonifico bancario intestato a Comune di Monsummano Terme Covid 19.

codice IBAN:

IT 40 X 030 6970 4471 0000 0300 004

Per l'operatività estera è necessario indicare anche il codice BIC: BC1T1TMM


 

 

 

Misure di sostegno e per il contenimento dell'emergenza epidemiologica da Corona virus (Covid-19) 


L'Amministrazione Comunale informa che sono a disposizione diversi servizi attivati a sostegno della cittadinanza per far fronte a questo periodo di emergenza epidemiologica:

 

COC (centro operativo comunale) - Protezione Civile: al numero 333 4172591  in funzione

ogni giorno dalle ore 8:00 alle 12:00 e dalle ore 15:00 alle 19:00

potete rivolgervi per ogni necessità relativa all'emergenza Corona Virus


Servizio di ascolto per tutti i cittadini, curato dalle educatrici dell'asilo nido.

Per sentirvi meno soli potete chiamare i numeri 0572 959272 e 0572 959278


Pronto Farmaco in collaborazione con la Croce Rossa si può chiamare tutti i giorni dalle ore 8.00 alle ore 14.00 al numero: 392 4682424

Spesa a domicilio – servizio della Società della Salute della Valdinievole numero attivo dal LUNEDI’ a SABATO dalle 8.00 alle 18.00 e prevede la  consegna dei beni di prima necessità  al massimo due volte la settimana per richiedente  chiamando il numero 0572 479606 

Il Servizio Spesa a domicilio coprirà solo la consegna e non il costo dei generi alimentari che rimarrà a carico dei beneficiari:  potranno  accedere al servizio persone anziane e fragili che a causa delle restrizioni previste dai Decreti del Presidente del Consiglio sono invitati a non uscire dalla propria abitazione e che, viste le precarie condizioni di salute, non possono provvedere autonomamente al reperimento di generi alimentari e non possono contare su una rete di supporto familiare.

 

Assistente Sociale: Servizio Sociale della Società della Salute Valdinievole - Distretto Monsummano Terme: 0572 460459 - 0572 460478 -  0572 460461 è possibile contattare gli operatori o concordare un appuntamento per situazioni urgenti ed indifferibili dal lunedì al venerdi dalle ore 8.30 alle ore 14.00.

 

Cittadini dall'estero: Per coloro che avessero problematiche legate al rientro di parenti o amici dall'estero si indicano i seguenti contatti: Unità di crisi della Farnesina tel. 0636255, per problematiche sanitarie urgenti tel. 1500, per mail: unita.crisi@esteri.it

 

ORDINANZA REGIONE TOSCANA n. 57 del 17/05/2020: RIAPERTURE

 

Dal 18 maggio anche la Toscana riapre tutto.

Il testo della nuova ordinanza regionale n. 57 del 17/05/2020 fissa le regole per riaprire, bar, ristoranti, negozi, centri commerciali, stabilimenti balneari, ed elimina le restrizioni alla circolazione delle persone, ma sempre nel rispetto delle norme basilari per prevenire i rischi di contagio (sanificazioni, distanziamento sociale, obbligo della mascherina, divieto di assembramento), nei limiti di quanto previsto dalle disposizioni del Decreto legge 33 del 16 maggio 2020, del Dpcm del 17 maggio 2020 e dei protocolli di sicurezza ad esso allegati: la non osservanza comporterà “la sospensione dell’attività economica e produttiva fino al ripristino delle condizioni di sicurezza” e sanzioni che possono variare da un minimo di 400 euro fino a un massimo di 3mila euro, come da disposizioni nazionali.

Rimangono invece vietati fino al 2 giugno compreso gli spostamenti con mezzi di trasporto pubblici e privati verso altre regioni così come quelli da e per Paesi esteri, tranne che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute.

 

Di seguito, nel dettaglio, il calendario delle riaperture definite dall’ordinanza regionale:

 

dal 18 maggio potranno riaprire i negozi, i servizi di cura alla persona, bar e ristoranti, stabilimenti balneari, gli uffici pubblici e i musei; ci si potrà muovere liberamente all’interno della propria regione e si potranno incontrare anche gli amici;

dal 25 maggio potranno riaprire le palestre, le piscine e i centri sportivi;

dal 15 giugno potranno riaprire cinema e teatri, e cominceranno una serie di offerte ricreative per i bambini.

 

Spostamenti in altre regioni e Paesi esteri

 

fino al 2 giugno ci si potrà muovere da una regione all’altra solo per motivi di lavoro, salute o assoluta urgenza;

dal 3 giugno sarà possibile muoversi da e per l’estero; continuano ovviamente a valere le misure restrittive internazionali e comunitarie, e, quindi, anche quelle che limitano gli ingressi in Paesi esteri dall’Italia;

sempre dal 3 giugno si potrà entrare in Italia e, quindi, anche in Toscana da Paesi dell’Unione Europea senza l’obbligo di 14 giorni di quarantena;

è consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione, residenza in Toscana solo per coloro che hanno sul territorio regionale il proprio medico di medicina generale o il pediatra di famiglia; non è, pertanto, consentito il rientro in Toscana verso le seconde case utilizzate per vacanze.

 

Attività sportive

 

fino al 24 maggio è consentito lo svolgimento delle attività sportive in forma individuale, compresi il tennis e il golf, anche in impianti pubblici o privati e all’interno di strutture e circoli sportivi, se svolte in spazi all’aperto, che consentano nello svolgimento dell’attività il rispetto del distanziamento interpersonale di almeno 2 metri.

Resta sospesa fino al 24 maggio, ogni altra attività collegata all’utilizzo delle strutture, compreso l’utilizzo di spogliatoi, palestre, piscine, luoghi di socializzazione.

 

Funzioni religiose

 

da lunedì 18 maggio possono riprendere le funzioni religiose, seguendo i regolamenti appositi approvati dal Governo nei giorni scorsi.

Obblighi generali

 

- continua a valere l’obbligo di isolamento domiciliare o in albergo sanitario per le persone risultate positive al Coronavirus o per i loro contatti stretti, se deciso dalle autorità sanitarie;

- continuano a essere vietati gli assembramenti di persone in spazi chiusi e aperti, sia pubblici che privati aperti al pubblico; viene pertanto confermata la distanza interpersonale minima di almeno un metro, salvo che per lo svolgimento delle attività sportive, raccomandando tuttavia per una migliore tutela della salute propria e della collettività, in presenza di più persone, di adottare un distanziamento interpersonale di almeno 1,80 m;

- uso della mascherina obbligatorio in spazi chiusi, pubblici e privati aperti al pubblico, oltre che nei mezzi di trasporto pubblico locale, nei servizi non di linea taxi e noleggio con conducente; e nel caso non sia possibile mantenere il distanziamento interpersonale. L’uso delle mascherine non è obbligatorio per i bambini al di sotto dei sei anni, per i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina e per le persone conviventi;

- i sindaci possono chiudere aree in cui non è possibile garantire il distanziamento sociale.

 - Link Ordinanza Regionale n. 57 del 17/05/2020

 - Link a DPCM 17/05/2020

Allegati:

All-1-7-Confessioni-Religiose

All._8__Linee_guida_bambini_e_adolescenti_.pdf

All._9_Spettacoli_dal_vivo_e_cinema.pdf

All._10_criteri_per_protocolli_di_settore.pdf

All._11_Esercizi_commerciali.pdf

All._12_Protocollo_condiviso_parti_sociali_ambienti_di_lavoro.pdf

All._13_Cantieri.pdf

All._14_Trasporto_e_logistica.pdf

All._15_Trasporto_pubblico.pdf

All._16_Misure_igienico_sanitarie.pdf

All._17_Riapertura_attività_economiche_e_produttive.pdf

  

 

 

ORDINANZE DEL SINDACO DI PROROGA MISURE DI CONTENIMANTO E PREVENZIONE DOVUTE AD EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA COVID-19

Con riferimento al mercato settimale del lunedì con ordinanza n. 64 del 23/04/2020 è stata disposta la riapertura del mercato settimanale del lunedì limitatamente alle attività consentite con DPCM 26 aprile 2020.

Con successiva ordinanza n. 72 del 30/04/2020 allo scopo di migliorare l'organizzazione e la fruibiità dello stesso sono state parzialmente modificate le sistemazioni dei banchi.

Con ordinanza del Sindaco n. 81 del 22/05/2020 sono state disposte le misure da adottare ai sensi del DPCM 17 maggio 2020 e dell'ordinanza Regione Toscana n. 57 del 17 maggio 2020 per la ripresa delle attività commerciali all'interno del mercato settimanale.

 

ORDINANZA DEL SINDACO SULLA LIMITAZIONE DI ACCESSO AGLI UFFICI COMUNALI

Disposizione per l'accesso agli uffici comunali a partire da mercoledì 3 giugno 2020

Con il D.L. 33 del 16/05/2020, art. 1 c. 14 si è  avviata la c.d. "fase 2" di riapertura delle attività economiche, produttive e sociali.
Il successivo DPCM del 17/05/2020 ha previsto che le Amministrazioni possano individuare specifiche misure organizzative di prevenzione e protezione in funzione della riapertura delle attività produttive.

A tal fine con ordinanza del Sindaco n. 84 del 29/05/2020 si è ritenuto opportuno consentire un più ampio accesso al pubblico presso gli uffici comunali secondo i seguenti orari:

Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP), Protocollo e Polizia Municipale

dalle 9.00 alle 12.00 dal lunedì al venerdì e dalle 14.30 alle 17.00 del martedì e giovedì, accogliendo i cittadini anche senza prenotazione

 

Per quanto riguarda gli Uffici presenti presso il Palazzo Comunale in Piazza IV Novembre n. 75H, gli stessi saranno accessibili solo con prenotazione presso l'Urp o ai numeri sotto indicati, privilegiando comunque modalità di accesso telematico agli uffici:

 

Lunedì dalle 9.00 alle 12.00

Martedì dalle 9.00 alle 12.00 (eccetto ufficio tributi) e dalle 14.30 alle 17.00

Giovedì dalle 14.30 alle 17.00

 

Ufficio Economato

dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 17.00 del martedì e giovedì

 

Per quanto riguarda gli Uffici presenti presso la sede distaccata di Via Fermi saranno accessibili solo con prenotazione presso l'Urp o ai numeri sotto indicati, privilegiando comunque modalità di accesso telematico agli uffici;:

 

Lunedì dalle 9.00 alle 12.00

Giovedì dalle 14.30 alle 17.00

 

Al fine di prevenire il rischio di diffusione del COVID-19 nell'ambito del territorio, l'accesso a tutti gli uffici comunali sarà presidiato e consentito sempre e comunque nel rispetto di quanto previsto dall’allegato 16 del DPCM del 17/05/2020:

- con ingressi contingentati limitando il numero massimo di persone esterne al numero di postazioni di lavoro attive;

- con obbligo di indossare la mascherina protettiva, che copra naso e bocca e con obbligo di sanificare le mani con gel igienizzante messo a disposizione all'ingresso degli uffici o di utilizzare i guanti monouso;

- con possibilità di misurazione della temperatura degli utenti;

 

Di seguito si riportano i principali contatti degli uffici:
Polizia Municipale 0572 959400
Ufficio Relazioni con il Pubblico 0572 – 959265
Ufficio Protocollo generale 0572 - 959267
Ufficio Anagrafe  0572 - 959219
Ufficio Stato Civile 0572 - 959220
Ufficio Cultura e Turismo 0572 959233
Ufficio Segreteria del Sindaco 0572 959280
Ufficio Segreteria e Affari Generali 0572 - 959232
Ufficio Messo Comunale 0572 - 959214
Ufficio Tributi 0572 - 959313
Ufficio Economato 0572 - 959245
Ufficio SUAP 0572 959240
Ufficio Urbanistica e SUE 0572 959318
Ufficio Lavori Pubblici 0572 959305
Ufficio Scuola 0572 959334
Ufficio Servizi sociali 0572 959337