Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

Comune di Monsummano Terme Portale istituzionale dell'ente

Piano di sviluppo telefonia mobile anno 2020

Piano di sviluppo telefonia mobile anno 2020

Ai sensi dell'art. 9 della legge Regione Toscana n.49 del 6 ottobre 2011 (Disciplina in materia di radiocomuncazioni) 

Entro il 31 ottobre di ogni anno, i gestori presentano al comune ove risultano ubicati gli impianti, in via telematica, un programma di sviluppo della rete nonché gli eventuali aggiornamenti del programma dell’anno precedente.
3. I comuni approvano e aggiornano il programma comunale degli impianti mediante procedure che assicurano:
a) la trasparenza, l’informazione e la partecipazione della popolazione residente e di altri soggetti pubblici e privati interessati;
b) la consultazione con i comuni confinanti, al fine di garantire la corretta localizzazione degli impianti in considerazione di presenti o future destinazioni d’uso del territorio, nonché favorire l’accorpamento di impianti su supporti comuni ai sensi dell’articolo 11, comma 1, lettera d).
4. Il programma comunale degli impianti ha durata triennale ed è aggiornato, qualora necessario, in relazione alle esigenze di aggiornamento dei programmi di sviluppo della rete di cui al comma 2.

 

Programma di sviluppo telefonia mobile anno 2020

operatore data oggetto:
Wind Tre S.p.a

 4/11/2019

e

succ.

integr.

25/11/2019

che per tutti gli impianti esistenti potrebbe rendersi necessarie modifiche/aggiornamentio in quanto con la fusione Wind/Tre, si renderà necessario procedere ad integrare la rete presente su tutto il territorio nazionale.che per quanto riguarda gli impianti esistenti, già censiti nel catatsto Regione Toscana, potranno prevedersi, all'occorenza, attività di manutenzione e adeguamento tecniologici.per quanto specificamente alla pianificazione di nuove SRB relativamente al 2020 si segnala fin da ora che potrebbe essere necessario, a seguito del consolidamento della rete dei due gestori ormai confluita nell'unica soc. Eind Tre S.p.a. individuare nuove zone/aree dove potrebbe presentarsi la necssità di una maggiore copertura radiomobile e quindi, la installazione di nuove SRB che a oggi non è possibile prevedere.

Impianto oggetto di possibile cessione :

PT011 - lat. 43.8664 long. 10.8088

Impianto trasferito - sito disattivato:

PT308 -  lat. 43.882330 long. 10.812375

Vodafone Italia S.p.a. 31/10/2019

Per gli obiettivi ampiamente descritti precedentemente, si richiedono le SRB elencate di seguito, grazie alle quali si riuscirà a fornire i servizi dati ad alta velocità UMTS/HSDPA/LTE.Le coordinate delle stazioni indicate vanno intese come aree di ricerca, per cui è sottinteso che il sito potrà discostarsi dalle coordinate indicate in un intorno di 300-500m.In ottica di minimizzare l’impatto visivo si cercherà di utilizzare strutture già esistenti di altri operatori e quando possibile, compatibilmente con l’obiettivo di copertura, zone/candidati comunali. Da sottolineare che la copertura indoor, in particolare dei centri storici, è soggetta a forti attenuazioni causate dalla densità di abitazioni, dai viottoli stretti e tortuosi ed in maggior parte dallo spessore delle pareti e dei muri, che non permettono al segnale di penetrare all’interno con un livello sufficiente a dare servizio. Pertanto, in simili scenari, è di fondamentale importanza una posizione dell’installazione sufficientemente dominante e vicina al centro di traffico.al momento che per il gestore la redazione dei Piani di Sviluppo presuppone un’estrema anticipazione dell’attività di puntuale progettazione degli impianti, ci si riserva di presentare altre pratiche per l'installazione di siti nonché pratiche di trasferimento impianto attivo a perimetro costante non ricomprese nel presente piano. Si precisa infatti che gli sviluppi della rete sono conseguenti alle trasformazioni socioeconomiche delle aree micro-territoriali (come ad esempio l’apertura di un centro di aggregazione sociale come un centro commerciale, una discoteca, un ufficio pubblico, etc..) delle aree comunali e/o dei comuni limitrofi ma anche alle evoluzioni tecnologiche

Iliad Italia S.p.a. 28/10/2019

Il proprio piano di localizzazione degli impianti per l’anno 2019/2020 cosi come  descritto nella documentazione allegata.La cartografia riporta l’individuazione puntuale dei siti esistenti di cui al punto 2 della premessa, per i quali è previsto il trasferimento di proprietà o sui quali è prevista la colocazione, e dei punti nominali che costituiscono il centro dell’area di ricerca per la realizzazione dei nuovi impianti. Si fa presente che la scelta dell’esatta ubicazione delle nuove stazioni radio base, terrà conto per quanto possibile, in conformità alle raccomandazioni della L.R. 49/11, delle eventuali aree messe a disposizione dell’amministrazione comunale, o di ulteriori possibilità di sharing con altri gestori   

TIM S.p.a.  29/10/2019

Per quanto riguarda gli impianti esistenti, già censiti nel Catasto Regionale Toscana, si fa presente che gli stessi, nell'arco temporale di riferimento del programma comunale degli impianti, potranno essere soggetti a ulteriori riconfigurazioni ed adeguamenti tecnologici per l’implementazione della banda larga ed ultralarga, in funzione di esigenze tecniche attualmente non prevedibili nel dettaglio

PT4F 43,846560 10,824380 - RICONFIGURAZIONE

PT61 43,866730 10,832710 - RICONFIGURAZIONE

PT06 43,871380 10,815160 - RICONFIGURAZIONE

Linkem S.p.a.  28/10/2019

Comunica che il programma di localizzazione per l’anno 2020 precedentemente trasmesso, non ha subito modifiche rispetto a quanto già presentato.

Si ritiene quindi di non dover inviare il medesimo in quanto già in possesso a codeste amministrazioni.